Imparare a STARE CON SE' in una RELAZIONE: la nuova via alchemica

Per anni ho creduto che la cosa più difficile, per una donna o un uomo come me con la ferita del rifiuto e dell'abbandono, fosse quella di imparare a stare da sola/o, a non dipendere da un uomo, da una donna o dalla relazione.

E così è stato.. per me.. per molto tempo.. un lavoro durato anni.. ma, questa mattina, mi sono svegliata con una consapevolezza in più:

Più difficile di imparare a STARE CON SE'

è imparare A STARE CON SE' IN UNA RELAZIONE

E quando parlo di "sè" intendo se stessi, il proprio cuore e la propria unicità!

Come dire.. quando il gioco si fa duro.. i duri iniziano a giocare! Passiamo di livello e intraprendiamo la via alchemica verso il Nuovo Mondo.

Proprio così perché, se ci riflettiamo bene, per chi vive o ha vissuto per anni una relazione di dipendenza emotiva, dettata dal bisogno di riconoscimento e di essere amato/a, sembra che imparare a stare da sola/o sia la cosa più difficile che possa esistere... un vero e proprio passo verso il proprio benessere.

Evidentemente così è, e così è stato anche per me! Mai avrei immaginato di riuscire a stare così bene da sola, in un nuovo ritmo solo mio, dove non c'è nessun altro a cui rendere conto al di fuori di me, nessun altro da amare fuorché me stessa (e mia figlia). Non è stato semplice, ci è voluta tanta volontà, tanti pianti e tanta determinazione.. ma ce l'ho fatta! Un vero successone! Peccato che, quando impariamo qualcosa di nuovo, è molto facile che tendiamo a farla diventare una nuova zona di comfort!

Sviluppare la caratteristica opposta a quella che abbiamo sempre manifestato sembra apparentemente un bellissimo atto di coraggio ma, se ci pensiamo bene, non è un po' come passare dalla padella alla brace?

Da una zona comfort all'altra?

Quello che credo realmente, ora che sono passata al livello successivo, è che il vero atto alchemico, ovvero quello in grado di effettuare una trasmutazione dentro ognuno di noi (sopratutto in questa Nuova Era fatta di ritorni e nuove unioni e ri-unioni consapevoli) sia quello di imparare a stare in relazione in modo nuovo, non più per bisogno, ma per affinità elettiva, per uno scopo animino comune e condiviso e per un puro desiderio di sperimentare e vivere insieme il potere dell'UNO, delle due polarità che, riunendosi finalmente, pongono fine all'illusione della dualità e della separazione.

E come è possibile compiere tutto ciò? Aprendo il cuore in ogni nostra singola scelta e partire da esso in ogni nostro atto.. non dimenticandolo mai!

Imparare a stare con sè in una relazione, vuol dire vivere l'altro senza dimenticare te stesso, semplicemente riconoscendo che quell'altro sei TU!

Imparare a stare con sè in una relazione, significa intraprendere la nuova via alchemica...quella che non permette vie di fuga, solo vie di trasformazione!

Chiara Regalbuto

*testo riproducibile con citazione della fonte

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square